Significato del numero 23 nella Smorfia Napoletana

23
'o scemo
Lo scemo
Lo scemo può essere associato nell'antichità come il buffone o giullare di corte. Le persone che ricoprivano questo ruolo erano solite rendersi divertenti davanti agli altri in quanto per loro era un lavoro, il quale gli consentiva di vivere.
Un arte fatta di spettacolo, intrattenimento, notizie, idee e quant'altro ancora.
Secondo alcune tradizioni lo scemo, a Napoli, viene riconosciuto come 'D'e melacotte': una persona dall'aspetto grottesco, una camminata non molto lineare e passava la vita a vedere le mele con un carretto anche nei mesi più freddi. Nel periodo più caldo invece era solito andare a sostituire il suo carretto con uno più leggero così da non trovare problemi nell'utilizzarlo tanto che invece delle mele vendeva sorbetti al limone.

Sognare uno scemo può voler indicare qualcosa di positivo come ad esempio la riuscita di qualche impresa, affari che andranno bene oppure un'entrata di denaro. Trovarsi davanti ad uno scemo può rappresentare che il sognatore sta vivendo un periodo molto delicato in cui sembra aver perso fiducia nelle sue qualità oppure si ritrova circondato da persone 'stupide' che fanno fatica a capirlo.
Lo scemo non deve essere visto come un fattore negativo anzi tal volta, il sognatore vestendo i suoi panni, riesce a tirare fuori la grinta al fine di vivere una vita molto più serena.

Ulteriori significati del numero 23 nella smorfia





Altri numeri della smorfia napoletana classica

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
developed by Paolo Antonini